La città intraprendente. Comunità contrattuali e sussidiarietà orizzontale

Brunetta G., Moroni S. (a cura di) (2011), La città intraprendente. Comunità contrattuali e sussidiarietà orizzontale, Carocci, Roma.

Sinossi del libro
Le “comunità contrattuali” sono quelle forme organizzative volontarie a base territoriale (ossia legate a una specifica porzione di territorio) a cui i membri aderiscono liberamente alla luce di un contratto unanimemente accolto e in vista dei benefici che ciò garantisce loro. Rientrano in questa categoria varie forme di aggregazioni residenziali auto-organizzative che si sono rivelate in grado di realizzare e garantire servizi collettivi in maniera particolarmente efficiente e di riaccendere la responsabilità e la cura dei membri nei confronti del loro ambiente di vita. Riconoscere la rilevanza di forme varie di comunità contrattuali invita a ripensare profondamente il ruolo del soggetto pubblico e a immaginare una nuova suddivisione dei compiti tra quest’ultimo e i soggetti privati. Le comunità contrattuali potrebbero in particolare essere un elemento fondamentale di un modello improntato ad una forma radicale di sussidiarietà orizzontale.

Acquista il volume!

Scarica il capitolo 2 “La comunità residenziale di San Felice a Milano”

Scarica il capitolo 3 “Esperienze di cohousing a Milano e Torino”

Scarica il capitolo 5 “L’albergo diffuso di S. Stefano di Sessanio”

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to Top