L’urbanistica come tecnica: una riflessione a partire da Henri Lefebvre

Chiodelli F. (2011), “L’urbanistica come tecnica: una riflessione a partire da Henri Lefebvre”, Territorio, 56: 164-171.

Scarica QUI l’articolo!

Il paper propone alcuni spunti di riflessione sugli ambiti di competenza dell’urbanistica e sulla natura del suo sapere, a partire da alcune suggestioni contenute nell’opera di Henri Lefebvre. Nella prima parte del testo si analizzano in particolare le riflessioni del filosofo francese in merito allo spazio e all’urbanistica, sottolineando come un’indicazione che da queste si può cogliere è quella della necessità di depoliticizzare il sapere dell’urbanistica (per ripoliticizzare lo spazio). Nella seconda parte del testo si sottolinea la distanza che esiste tra questa proposta e gli assunti tipici invece delle diverse letture che hanno sostenuto e sostengono la necessità di una qualche politicizzazione del planner (advocacy, pluralist, radical, comunicative, collaborative planning). A partire da tale confronto si tracciano i contorni di una proposta che riconosca con chiarezza gli ambiti di competenza specifici della disciplina, argomentando come questi possano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *